Incontri

La vita di Bruno Rizzi è il romanzo meglio nascosto del Novecento italiano, la storia di intuizioni eretiche che hanno girato il mondo viaggiando sulle gambe del loro autore, ma senza chiamarlo mai per nome. Fu genio anticonformista e...
Certi cani sciolti sono più puri degli altri. E lo sono non tanto per la capacità innata di addentrarsi senza paura nei sentieri più impervi, rischiando così la pelle e spesso e volentieri pure qualcos’altro, ma per l’integrità spirituale...
Esiste una terra dove la pace spira attraverso i suoni, muove fronde antiche di oleandri, ulivi. Scuote i mandorli dolcemente, fra il promontorio di pietra e la mano carezzevole di Eracle. Zefiro la guarda rapito, manda il suo refolo...
Ci sono fine settimana di giugno in Italia che non si vede l’ora di staccare dal lavoro e tornare a casa; partire, anche solo per una breve pausa, oppure per la vacanza estiva. C’è chi fa lo sforzo di...
Giuseppe Conte scrive ancora poesia ventosa e severa. Sempre attinge a un patrimonio universale. Svela, non inventa. Crede alla luce, così come ci credeva Goethe, perché anche per lui c’è bisogno di illuminare ogni materia inerte. E pratica con...
Ci vorrebbe un marabutto in ogni casa. E in certe dimore anche due. Le parole spese male, quelle che finiscono sempre per disegnare una supercazzola con scappellamento nella mente di chi le ascolta, anche se non si conoscono Tognazzi,...
Otto incontri, otto autori differenti per una piccola rassegna nella rassegna: Tortuga è partner di LongLake, a Lugano, per l’organizzazione di un piccolo calendario di eventi. Con poeti, musicisti, scrittori, giornalisti, autori di genere. Il programma prevede un percorso che...
Caro Giuliano, potresti parlarmi della tua famiglia d’origine, dei tuoi genitori? «Mia madre Delia, padovana, era una donna gentilissima, casalinga. Da giovane era stata commessa alla Rinascente. Figlia di un fabbro del ferro battuto, che faceva oggetti straordinari (lampadari, cervi...),...
Rino Gaetano era soprattutto un contrabbandiere messicano, uno da Cielito lindo nato per vivere e morire attraversando frontiere, con gli speroni d’argento e le tacche a segnare il calcio delle pistole. Riteneva il fatto di ricordare il dittongo da...
È una storia che inizia nel dopoguerra, in un sud che è ancora quello dell’emigrazione e dei sassi di Matera denunciati da Carlo Levi e definiti da Togliatti «una vergogna nazionale». Si conclude all’alba degli anni Ottanta della plastificazione...

SEGUICI

1,292FansLike

ULTIMI ARTICOLI